La cresima è un'importantissimo sacramento per la religione cattolica ed ortodossa e rappresenta la definitiva confermazione del battezzato al corpo mistico della Chiesa. Si sostanzia nella discesa dello Spirito Santo sui fedeli, che trova il suo atto fondamentale nell'imposizione delle mani del Vescovo, successore degli apostoli, sul cresimando. In alcuni territori d'Italia da qualche anno a questa parte si è cominciato a conferire ai ragazzi la comunione e la cresima insieme, mentre in altri i due sacramenti rimangono ben separati con il secondo che richiede un percorso di preparazione più lungo per il fedele al fine che quest'ultimo possa comprendere il reale valore che questo momento ha per la Chiesa. Al termine del rito religioso è buona pratica festeggiare il sacramento con parenti e amici, in floridi banchetti e ricevimenti. Anche in questo caso vi è una sorta di ritualità, questa volta pagana, con la famiglia del cresimando che dopo aver offerto un pranzo decide di donare a tutti i presenti un ricordo del giorno, una bomboniera.

Le bomboniere per la cresima

Come avviene per tutti gli eventi, anche le bomboniere della cresima hanno delle caratteristiche specifiche, fermo restando che ognuno potrà decidere di seguire la strada dell'originalità. Una prima importante divisione dunque è quella tra bomboniere strettamente legate alla cerimonia o completamente fuori tema. C'è chi preferisce optare per oggetti sacri, come ad esempio il rosario o la croce, e chi invece va sui cosiddetti ever green, con animali, piante e ciondoli a farla da padroni. Differente può essere poi la modalità di consegna: il giorno della festa, al momento dell'invito o nei giorni successivi. Tenendo a mente questi concetti, la prima scelta da fare quando si decide di fare le bomboniere della cresima è quella di capire se si intende acquistarle già pronte oppure optare per il fai da te. In quest'ultimo caso è bene tenere a mente i requisiti fin qui esposti e lasciarsi anche un può guidare dall'ispirazione del momento. Altro elemento da non sottovalutare è la volontà del cresimando in quanto è giusto che sia lui a scegliere le bomboniere personalizzate per la sua cresima.

Voglio che sia mio figlio a scegliere le bomboniere

Nel caso tuo/a figlio/a voglia avere voce in capitolo sulle bomboniere della sua cresima è opportuno cercare di guidarlo al meglio. Iniziamo col dire che questo caso si verifica soprattutto nel momento in cui ci sono da realizzare le bomboniere che tuo/a figlio/a vorrà donare a scuola ai suoi coetanei. Qui crollano tutti i pensieri che può avere una persona adulta in quanto i più giovani prediligono, nella maggior parte dei casi, cose semplici e non troppo impegnative, con colori vivaci e facili da trasportare. La tua creatività in tal senso può davvero sbizzarrirsi e realizzare delle cose che possano far colpo sui ragazzi.

Bomboniere per la cresima: cosa serve sapere

Si diceva in apertura della possibilità di realizzare bomboniere a tema del sacramento, oppure preferire strade meno convenzionali. In quest'ultimo caso non c'è nessun limite all'estro e alle possibilità di creare qualcosa di unico, mentre nel primo caso è bene seguire alcune semplici, ma fondamentali, linee guida.

Iniziamo dai colori. Così come ogni altro evento, anche la cresima ha una tinta caratteristica ovvero il rosso. Anche il Vescovo indossa in questa occasione questo colore, in quanto il rosso rappresenta per la Chiesa lo Spirito Santo. Si segnala comunque che, anche in questo caso, a seconda delle diverse Regioni di Italia possono esserci delle differenze visto che in alcuni territori alla cresima è abbinato il coloro blu, in altri il bordeaux e in altri ancora il bianco. Per quel che riguarda i confetti, l'usanza vuole che questi siano dispari nei sacchetti con le bomboniere, solitamente 3 o 5.

Quanto ai simboli della cresima si ha davvero l'imbarazzo della scelta. Ci sono le mani, che evocano il gesto dell'imposizione da parte del Vescovo, c'è il fuoco, che rappresenta lo Spirito Santo, così come la colomba ed infine l'acqua, da intendersi come fonte di salvezza e di rinascita. Molto usati sono poi anche gli angeli che ben si adattano agli eventi sacri in generale.

Cosa consigliare a tuo/a figlio/a

Fin qui ti ho dato dei concetti generali per permetterti di inquadrare al meglio il campo in cui ti stai muovendo, ora provo a darti qualche consiglio un po' più pratico per aiutare tuo/a figlio/a nella sua scelta. Molto utili risultano in tal senso i sacchetti di organza o di altri tessuti all'interno dei quali poter inserire i confetti. Se il sacchetto ti sembra un qualcosa di visto e rivisto potrai allora optare per altri tipi di contenitori, come vasetti di vetro, plexiglass o provette. Questa sarà la tua base di partenza, sulla quale potrai costruire ciò che più rende felice tuo/a figlio/a. Al sacchetto o contenitore si possono ad esempio aggiungere dei portachiavi scelti da tuo/a figlio/a, uno dei simboli elencanti in precedenza o un piccolo tao.